Piazza S. Carlo, Chiappero: ingiusto che paghi Appendino

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Torino, 27 gen. (askanews) - "Non credo sia giusto che un fatto che lo stesso consulente ha detto imprevedibile almeno nella prima reazione debba essere pagato da chi ha deciso con un atto politico che una manifestazione si può fare". E' il commento a caldo dell'avvocato Luigi Chiappero, legale della sindaca di Torino, Chiara Appendino, che oggi pomeriggio è stata condannata in primo grado a un anno e sei mesi per i fatti di piazza San Carlo.

"Siamo abituati a rispettare le sentenze, ma questa volta lo facciamo con fatica, visto che la sindaca si è limitata a dare il patrocinio a una manifestazione. E allora ci sono delle responsabilità vere in alcuni casi e delle responsabilità di posizione in altri. E la responsabilità di posizione non è tanto di ordine penalistico, ma di altro ordine. Quindi non capisco perché ci sia questa corsa a voler fare il sindaco, visto che è il mestiere più pericoloso in assoluto. Non credo sia giusto che un fatto che lo stesso consulente ha detto imprevedibile almeno nella prima reazione debba essere pagato da chi ha deciso con un atto politico che una manifestazione si può fare", ha spiegato l'avvocato Chiappero.