Piazzapulita, Formigli preferisce Carola Rackete a Matteo Renzi

corrado formigli

Piazzapulita, il programma in onda su La7, tornerà il prossimo 19 settembre. Corrado Formigli, però, ha rivelato di voler intervistare Carola Rackete piuttosto che Matteo Renzi. Parole umilianti quelle del conduttore, che giustifica la sua preferenza al Corriere della Sera con estrema chiarezza. “Nella prima puntata apparirà chiaramente – ha rivelato Formigli -. Intervisteremo in diretta, per la prima volta in una tv italiana, Carola Rackete, che si è spesa duramente per i suoi valori. E a mio avviso ha anche avuto un ruolo nella crisi politica”.

Corrado Formigli contro Renzi

“Sono convinto che la caduta di Matteo Salvini sia cominciata dalla prepotenza, dall’eccesso di forza del suo attacco a lei (Carola Rackete ndr.), a una donna sola. Ben più interessante della scissione di Renzi“. Sono queste le parole con le quali Corrado Vermigli giustifica la scelta di intervistare la capitana della Sea Watch 3 al posto dell’ex premier che in questi giorni ha annunciato la scissione dal Pd. Su Matteo Renzi, inoltre, prosegue: “Per ora la sua appare come una manovra di palazzo. I partiti nascono dalla società, dalle idee della base. Qui no. L’orizzonte di Renzi resta solo e sempre Matteo Renzi”.

Infine, Vermigli lascia anche un commento sul premier Giuseppe Conte: “Lo abbiamo sottovalutato – ha rivelato al Corriere della Sera -. L’ uomo è ambizioso, scaltro, preparato. Si è innamorato del potere, e in questo è molto italiano, al punto da riuscire a passare dalla guida del governo più di destra mai visto da anni in Italia a quello più di sinistra”.