Piazzapulita, Matteo Renzi parla della guerra in Ucraina

Guerra Ucraina Renzi
Guerra Ucraina Renzi

“Nessuno vincerà questa guerra, rischiamo seriamente di perderla tutti”, sono state queste le parole del leader di Italia Viva Matteo Renzi che è intervenuto in collegamento nella puntata di Piazzapulita di giovedì 2 giugno.

Renzi fa un bilancio sulla guerra in Ucraina

Renzi nel corso della lunga riflessione sulla guerra in Ucraina ha fatto un’analisi su quelli che sarebbero i due scenari in campo legati al conflitto: “Trovo esagerate le letture di chi una settimana fa dava per certa la resistenza vittoriosa degli ucraini, addirittura respingendo e buttando fuori i russi dai territori occupati, così come trovo esagerata la lettura secondo la quale i russi hanno già vinto”.

“Nel mio libro non ci sono messaggi negativi verso i magistrati in quanto tali”

Ad un certo punto il discorso è finito inevitabilmente sulla vicenda dalla fondazione Open e sul ruolo dei magistrati sul quale sono stati puntati i riflettori. Il leader di Italia Viva a tale proposito ha spiegato in che modo ha analizzato la questione sul suo libro “Il mostro”: “Nel mio libro non ci sono messaggi negativi verso i magistrati in quanto tali. Parlo di troppe cose che non hanno funzionato: il direttore responsabile della rivista di Magistratura democratica, una delle principali correnti della magistratura, ha scritto ‘intorno a Renzi va messo un cordone sanitario’”.

“Noi non staremo con i sovranisti”

Non ultimo Renzi ha puntato i fari sulle elezioni politiche ormai prossime e su come Italia Viva intende scherarsi: “È evidente che noi non staremo con i sovranisti, Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Giuseppe Conte”. Ha infine aggiunto: “Con il mio misero 2%, ho mandato a casa Conte, e sono riuscito prima a bloccare Salvini al Papeete, pensi che cosa potrò fare se prendo il 4-5%, penso che saremo determinanti un’altra volta. Io vi lascio i sondaggi e continuo a fare politica, rispetto al mio futuro lo decidono i cittadini”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli