Picchia i genitori per denaro, arrestato 17enne ad Assemini

picchia i genitori

Picchia e minaccia ripetutamente i genitori per farsi consegnare i soldi. È questa la sconcertante storia di una famiglia di Assemini, piccolo comune in provincia di Cagliari. La vicenda ha come protagonista il figlio 17enne della coppia, che per mesi ha minacciato e maltrattato i genitori costringendoli a vivere in un clima di terrore. Il giovane, con gravi problemi di tossicodipendenza, pretendeva i soldi dai genitori per potersi comprare la droga. Questo nonostante fosse in cura presso una comunità.

Picchia i genitori e distrugge casa con un martello

La situazione è degenerata dopo l’ultima lite tra il ragazzo e i genitori. Il giovane era appena tornato a casa quando ha iniziato a prendersela contro la madre e il padre, insultandoli come una furia. Questi hanno cercato in tutti i modi di calmarlo, ma per tutta risposta il giovane ha impugnato un martello e ha iniziato a distruggere mobili e arredamento della casa. La madre, al culmine della disperazione, ha deciso di richiedere l’intervento dei Carabinieri. I due infatti non erano più in grado di gestire il ragazzo.

All’arrivo delle forze dell’ordine, il 17enne va ancor più in escandescenza. Inizia una vera e propria colluttazione al termine della quale il ragazzo viene arrestato dai Carabinieri del nucleo radiomobile. Al momento si trova nel carcere minorile di Quartucciu con l’accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

Non sono solo gli adolescenti però a rivoltarsi contro i genitori. Il 16 settembre 2019 un uomo di 40 anni è stato arrestato a Cervino per aver picchiato la madre di 80 anni. L’uomo, pregiudicato con precedenti per maltrattamenti, si sarebbe accanito sull’anziana donna colpendola più volte con un bastone.