Picchia la compagna incinta davanti ai figli: arrestato

picchia compagna incinta

Un 26enne di Messina è finito in manette per aver picchiato la sua compagna incinta all’ottavo di mese. Il fatto sarebbe avvenuto a Faro Superiore, nel messinese, davanti agli occhi dei figli della coppia. L’uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Il Gip ha infatti emesso, a carico del giovane, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. A segnalare i maltrattamenti alle forze dell’ordine sono stati i medici del Pronto Soccorso dell’ospedale “Papardo” che hanno visitato la donna dopo l’aggressione.

Picchia la compagna incinta

I medici del ospedale “Papardo” hanno riferito di una giovane incinta con evidenti segni di violenza su tutto il corpo. I carabinieri hanno quindi avviato le indagini che hanno portato ad accertare che solo qualche ora prima di presentarsi al pronto soccorso, la donna era stata malmenata dal compagno per futili motivi. Di fronte alla cruda realtà, la giovane non ha potuto fare altro che raccontare tutti ai militari, riferendo che le violenze andavano avanti da anni. Il compagno avrebbe anche minacciato la donna di morte impedendole anche di uscire di casa.

Schiaffi, calci e pugni

Stando a quanto ricostruito, il 26enne avrebbe sottoposto la compagna a violenze colpendola con schiaffi, calci e pugni e trattandola come una schiava. La donna non ha mai trovato la forza di raccontare tutte le vessazioni a cui era sottoposta in quanto temeva un’ulteriore reazione violenta da parte dell’uomo magari nei confronti dei due figli fino a ieri, quando finalmente ha raccontato tutto facendo arrestare il compagno.