Picchia la compagna a Siracusa: calci e pugni davanti a tutti

picchia compagna siracusa

Ennesimo episodio di violenza contro le donne. Questa volta la triste vicenda si è svolta a Pachino, comune in provincia di Siracusa, in Sicilia. Un uomo di 37 anni ha picchiato la compagna all’interno di un tabacchino. L’uomo sarebbe entrato nel locale, sfogando la sua rabbia sulla donna incurante della presenza delle altre persone. Il 37enne avrebbe preso a calci e pugni (in faccia e sulla pancia dopo averla fatta cadere a terra) la compagna di 11 anni più grande di lui.

Soltanto l‘intervento di un cliente ha evitato che la situazione prendesse una piega ancora più drammatica. Tutta la scena è ripresa dalle telecamere di sicurezza del locale: 20 secondi davvero molto cruenti e duri da guardare.

Alla base del comportamento violento dell’uomo ci sarebbe la gelosia, come spesso accade in casi come questo. La donna ha denunciato l’uomo e raccontato alle forze dell’ordine quanto ha dovuto subire durante gli anni trascorsi con C.C. (queste le iniziali dell’uomo).

Picchia la compagna a Siracusa

La donna, infatti, ha detto ai Carabinieri come l’uomo sia arrivato a costringerla a strisciare a terra, a mangiare fango, oltre a degradanti scene di attività sessuali, il tutto sotto la minaccia di un coltello. Ora però l’incubo per la donna è finalmente finito. Il violento fidanzato è stato arrestato dalla polizia e dovrà rispondere di diversi reati. Le accuse per l’uomo sono piuttosto pesanti: sequestro di persona aggravato, violenza sessuale aggravata, lesioni personali aggravate, minacce e percosse ai danni della compagna.