Picchia la moglie con il martello, fermato

webinfo@adnkronos.com

Dopo l'ennesima lite, causata dalla gelosia, un uomo di 50 anni, di nazionalità albanese, nella notte ha picchiato la moglie 44enne, connazionale, colpendola con un martello e minacciandola di morte, anche con un coltello. E  accaduto a Toritto,  in provincia di Bari. Ieri pomeriggio i carabinieri lo hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto. Deve rispondere dei reati di tentato omicidio, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. Solo l'intervento di altri  familiari ha  evitato il peggio. La donna si è, poi, recata alla caserma dei carabinieri per chiedere aiuto ai militari e per denunciarlo. Si è fatta, poi, accompagnare al Policlinico di Bari per le cure del caso ed è stata dimessa in serata.  

Le indagini hanno fatto piena luce su una serie di maltrattamenti fisici e psicologici ai quali la donna da tempo era sottoposta. I carabinieri, su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, hanno quindi rintracciato l'uomo, da tempo residente in Italia, e lo hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria. Sequestrati anche gli oggetti utilizzati per commettere le violenze.