Picchiata dal fidanzato nel parcheggio del pronto soccorso ad Ancona

picchiata dal fidanzato

Una giovane ragazza è stata aggredita e picchiata dal fidanzato di 19 anni. La lite tra i due sarebbe iniziata nella casa dove la coppia conviveva, per motivi ancora al vaglio degli inquirenti. Secondo una prima ricostruzione, la discussione sarebbe presto degenerata e il ragazzo avrebbe iniziato a colpire la compagna. La donna a quel punto avrebbe deciso di recarsi all’ospedale per degli accertamenti a causa delle ferite riportate.

Picchiata dal fidanzato ubriaco all’ospedale

Il 19enne, in preda alla rabbia, decide allora di raggiungere la fidanzata in ospedale. Riesce a intercettarla quando è ancora nei parcheggi del pronto soccorso degli Ospedali riuniti di Ancona e l’aggredisce nuovamente. Questa volta i pugni in faccia sono talmente forti da romperle il setto nasale e provocarle ematomi ed escoriazioni in tutto il volto. Alcuni pazienti dell’ospedale, testimoni dell’aggressione, decidono di chiamare il 113 per denunciare il fatto. Così verso le ore 21 intervengono gli agenti della Questura di Ancona che prendono in custodia il ragazzo in evidente stato di ebrezza.

Il 19enne si trova al momento agli arresti domiciliari, in attesa di convalida, con l’accusa lesioni personali aggravate dal fatto che indossasse un anello durante l’aggressione. L’anello avrebbe infatti provocato ferite e lesioni ancor più gravi, sopratutto sul volto della ragazza. Il personale medico sanitario dell’ospedale ha immediatamente soccorso la donna che ha riportato lesioni curabili in 30 giorni.

All’inizio di ottobre un caso simile aveva scosso l’opinione pubblica. Una ragazza di 22 anni era stata picchiata dal fidanzato geloso e, dopo le percosse, aveva deciso di mostrare il suo volto tumefatto sui social.