Piccirillo (M5S Lombardia): serve referendum per abolire la caccia

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 feb. (askanews) - "La caccia è un problema per la sicurezza di chi i boschi vuole frequentarli per il piacere di farlo, senza dare sfogo a violenza stupida e inaccettabile. I danni degli animali meritano ristori, non un prelievo ingiustificato di capi. La biodiversità è una ricchezza mentre la caccia è un disturbo biologico, sociale e civile e va abolita e su questo tema va effettuato e promosso al più presto un referendum popolare". E' quanto ha dichiarato il consigliere regionale del M5S Lombardia, Luigi Piccirillo, che in una nota ha attaccato la collega di Fratelli d'Italia, Barbara Mazzali che "sostiene che senza cacciatori non esisterebbe un ambiente pulito".

"Niente di più falso: Mazzali vive in una realtà parallela quando afferma che il nostro è un mondo molto più ambientalista degli ambientalisti e più animalista degli animalisti" ha replicato Piccirillo, sottolineando che "è vero esattamente l'opposto e abbiamo bisogno di più ambientalismo e animalismo e di meno doppiette in circolazione".