Piccole vibrazioni indolore potenziano i muscoli: studio Cattolica -3-

Cro-Mpd

Roma, 17 gen. (askanews) - La procedura è praticamente priva di effetti collaterali, è rapida e del tutto indolore, trova applicazioni molto estese, sostanzialmente per qualunque deficit motorio, sono escluse solo patologie come le distrofie muscolari e il Parkinson.

"Negli Stati Uniti d'America questa metodica è indicata nelle linee guida, dal 2016, come ausilio per la spasticità nella fisioterapia tradizionale - rileva Filippi -. In Italia e non solo, si utilizza con grande frequenza nelle patologie neurologiche (soprattutto nelle paralisi cerebrali infantili), nelle problematiche ortopediche, nel recupero della mobilità negli anziani. Intorno a questa metodica, conclude, ci sono oggi circa 40-50 studi internazionali. La metodica è in uso presso alcune ASL (Venezia-Mestre, L'Aquila-Sulmona, Latina, Prato, Cosenza), presso molte Onlus, alcune strutture ospedaliere convenzionate, numerosi centri privati".