Piemonte, addestratore 26enne sbranato dal cane dell'amico

 

Davide Lobue (Foto Facebook)

Davide Lobue, 26 anni, addestratore cinofilo, è stato trovato senza vita nella serata di sabato 18 novembre nel giardino di un condominio a Monteu de Po, in provincia di Torino, con diversi segni di morsi e graffi sul corpo. A dare l’allarme è stato un vicino di casa, che ha sentito abbaiare l’animale e ha chiamato i soccorsi.

Le autorità stanno lavorando per individuare le cause della morte ma per avere chiarezza sull’accaduto occorre aspettare i risultati dell’autopsia: due le ipotesi al momento. La prima è che l’uomo sia stato aggredito dal bull terrier che gli era stato affidato da un amico in giornata, la seconda che invece sia stato aggredito dall’animale solo dopo essere deceduto, per un malore, per esempio.

Davide Lobue raccontava su Facebook la passione per i cani, un amore e una dedizione che lo hanno accompagnato da sempre. Volontario in un canile a 16 anni, poi studente in un corso di addestratore, su Facebook commentava così il suo lavoro come riferito da La Stampa: “Da quel giorno non ho mai smesso di imparare, studiare libri articoli pubblicazioni, partecipare a stage e soprattutto lavorare in campo con cani e padroni”. 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità