Piemonte, Carosso: Regione punta a rigenerazione urbana

Prs

Torino, 15 gen. (askanews) - "Nei prossimi anni la Regione sarà impegnata in un importante lavoro sul fronte del riuso, della riqualificazione e rigenerazione urbana, attraverso la promozione di progetti ideati dalle amministrazioni pubbliche locali". Ad annunciarlo l'assessore all'Urbanistica della Regione Piemonte, Fabio Carosso, che ha presentato alla Seconda Commissione, presieduta da Mauro Fava, gli argomenti su cui intende puntare all'interno del Documento di economia e finanza 2020-2021, su cui la Commissione dovrà esprimere un parere consultivo.

"Da un lato si intende creare un incentivo alla ripresa economica del settore delle costruzioni, dall'altro favorire il complessivo miglioramento sotto il profilo sociale, economico e ambientale di parti delle città, periferiche o centrali, caratterizzate oggi dal degrado, attraverso azioni di buona progettazione, rigenerative di qualità urbana - ha spiegato l'assessore, che ha spronato a concentrarsi "sulla tutela e la valorizzazione del territorio e del paesaggio, mediante la promozione del patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di elevata qualità, delle buone pratiche e progetti per il paesaggio, nonché sulla partecipazione a progetti europei aventi come oggetto la finalità ambientale delle trasformazioni".

"Fondamentale sarà l'attuazione e l'aggiornamento delle analisi, degli obiettivi e delle politiche del Piano territoriale regionale, relativamente ai temi connessi alle pratiche perequative e compensative alla pianificazione intercomunale, alla copianificazione e strumenti operativi volti alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente", ha osservato ancora l'assessore Carosso.

Sull'argomento del risparmio e riuso urbanistico sono intervenuti i consiglieri: Valter Marin (Lega), Paolo Ruzzola (Fi), Ivano Martinetti (M5s), Carlo Riva Vercellotti (Fi).

Le principali direttrici di trasporto stradale e ferroviario dell'area del Canavese sono state invece al centro dell'audizione che si è svolta in apertura di Commissione.

I rappresentanti dell'Agenzia per lo sviluppo del Canavese hanno esposto le loro richieste in merito alla situazione delle infrastrutture, della viabilità e dei trasporti nel Canavese. Sono intervenuti il presidente Fabrizio Gea, Luigi Ricca e Alberto Rostagno che hanno illustrato i contenuti del loro Piano strategico sullo sviluppo del Canavese. In particolare lo studio dell'Agenzia ha messo l'accento sul nodo Ponte Preti della Pedemontana, sulla statale e la ferrovia per Aosta, e sul nodo di Chivasso.

Sull'argomento sono intervenuti per chiarimenti i consiglieri: Gianluca Gavazza (Lega), Claudio Leone (Lega), Carlo Riva Vercellotti (Fi), Diego Sarno (Pd) ed anche lo stesso presidente di Commissione Mauro Fava (Lega).