Piemonte, da centrosinistra e M5S cartelli con asini contro Lega

Prs

Torino, 21 gen. (askanews) - Centrosinistra e Conquestelle in protesta in apertura del Consiglio regionale del Piemonte contro la Lega, rea secondo le opposizioni di aver fatto perdere tempo all'aula lo scorso autunno per i lavori sul referendum elettorale, che occuparono sette sedute di consiglio.

Dai banchi dell'opposizione i consiglieri hanno sventolato cartelli con degli asini e la parola "Bocciati". La protesta è stata inscenata dopo che la Corte Costituzionale ha giudicato inammissibile il quesito referendario proposto dalla Lega, che mirava ad un sistema elettorale maggioritario.

"La Consulta vi aveva prima rimandato e ora vi ha bocciato. Ci avete tenuto qui sprecando denaro e tempo dei piemontesi. Ve l'avevamo detto, non ci avete ascoltato", ha detto Domenico Ravetti (Pd) in aula.

Pronta la replica del capogruppo della Lega, Alberto Preioni: "Bocciati? Ne riparleremo dopo le elezioni in Emilia Romagna e Calabria. Non sapevo che abbiamo un emiciclo di costituzionalisti".