Piemonte garantisce 450mila euro per Coppa del Mondo di Sci

Prs

Torino, 30 ott. (askanews) - "Garantite le somme necessarie per la Coppa del mondo di sci a gennaio al Sestriere (450mila tra 2019 e 2020)". L'annuncio è dell'assessore regionale allo Sport della Regione Piemonte, Fabrizio Ricca, in Commissione Bilancio, dove ha anche annunciato che dopo anni sono stati riassegnati i "fondi agli sport tradizionali come la palla pugno e la palla tamburello (100mila euro)".

Nel dibattito seguito all'illustrazione dell'assessore, la maggioranza ha appoggiato le posizioni dell'Esecutivo, in particolare Alberto Preioni (Lega) ha "ribadito che non ci sono riduzioni ma ci saranno nuove proposte per potenziare gli sport tradizionali".

Tra i vari consiglieri del centrosinistra intervenuti, anche Diego Sarno (Pd) ha lamentato "un disimpegno dei bandi sullo sport che potrebbe causare sofferenze importanti all'associazionismo. Pure per la cooperazione non sono partiti ancora i bandi per cui le risorse stanziate nel bilancio di quest'anno potrebbero andare in avanzo".

Simili preoccupazioni sono state espresse anche dal gruppo M5s che inoltre, pur apprezzando l'attenzione per gli sport tradizionali, hanno sottolineato che per contro non si debbano penalizzare gli altri sport. Ivano Martinetti ha comunque ricordato che "per permettere la sopravvivenza di impianti importanti, come quello dove giocava il pallonista Augusto Manzo, gruppi di appassionati hanno dovuto autotassarsi".

Le minoranze hanno pure lamentato la scarsa chiarezza delle tabelle illustrative dei capitoli di bilancio, nonostante le richieste reiterate nelle precedenti sedute. In merito l'assessore ha spiegato che per il momento sono stati portati all'attenzione solo i capitoli in variazione. Sul punto specifico della cooperazione, i cui capitoli di bilancio erano assenti nelle tabelle appunto perché non oggetto di variazione, Ricca ha garantito che i fondi non sono stati tagliati.