Piemonte, la decisione della Regione su acquisto vaccino

·2 minuto per la lettura
Astrazeneca
Astrazeneca

Il Piemonte è pronto ad acquistare le dosi scartate di Astrazeneca dalla Danimarca. Ricordiamo come tale paese sia stato il primo a sospendere inizialmente, lo scorso marzo, il vaccino. Il motivo è da ricercare nella volontà da parte della Danimarca di approfondire, al suo tempo, i possibili collegamenti tra Astrazeneca e alcuni episodi di coaguli. L’assessore regionale alla Ricerca Covid, Matteo Marnati, ha detto tramite alcune dichiarazioni riportate da Rai News: “Dall’ambasciata ci è stato confermato che il Governo danese starebbe valutando le richieste pervenute anche da altri Paesi e che terranno in considerazione quella del Piemonte. Di questa opportunità, che vorremmo cogliere ed approfondire, abbiamo già informato il Ministero della Salute”.

Astrazeneca, il Piemonte potrebbe acquistare le dosi scartate dalla Danimarca

Il Piemonte potrebbe acquistare le dosi scartate di Astrazeneca dalla Danimarca. L’obiettivo è quello di garantire quante più possibili forniture ai medici di famiglia, altrimenti costretti a rallentare le inoculazioni nell’ultimo periodo a causa delle dosi carenti. Ricordiamo come la Danimarca sia stata la prima nazione a sospendere all’inizio l’utilizzo di Astrazeneca lo scorso marzo per indagare su possibili correlazioni tra il vaccino ed episodi di coaguli, rari in verità, ma comunque gravi. In attesa di ulteriori indagini, la Danimarca ha sospeso anche il vaccino Johnson&Johnson.

Le dichiarazioni di Marnati su dosi Astrazeneca

Matteo Marnati ha aggiunto che le dosi di Astrazeneca acquistate eventualmente dalla Danimarca “ci permetterebbero di proseguire a pieno ritmo con la campagna che, in Piemonte, ha già superato una forza vaccinale di 30 mila dosi quotidiane, in particolare garantendo le forniture ai nostri medici di famiglia, che in questi giorni sono stati costretti a rallentare con le vaccinazioni dei propri pazienti a causa della carenza di dosi di vaccino AstraZeneca”. Sono circa 25mila gli abitanti della regione Piemonte a cui è stato somministrato il vaccino anti Covid-19. Si ricorda come dal 26 aprile diverse regioni italiane potrebbero tornare in zona gialla.