Piemonte lancia task force esperti per certificare mascherine

Prs

Torino, 25 mar. (askanews) - Una task force di 18 esperti dell'Unversità di Torino, dell'Università del Piemonte orientale e del Politecnico di Torino lavorerà per certificare la conformità di mascherine chirurgiche, ffp2, ffp 3 e camici idrorepellenti, che verranno prodotte da aziende piemontesi. Lo ha annunciato la Regione Piemonte

"In pochi giorni di lavoro - ha spiegato il rettore del Politecnico, Guido Saracco - assieme con le altre Università piemontesi abbiamo unito le forze per riaprire laboratori e allestire protocolli e sofisticati impianti per questa fondamentale missione di servizio. È un segno di quanto le università possono fare insieme al servizio della comunità. Sono particolarmente felice del fatto che il partenariato abbia anche coinvolto esperti e infrastrutture del CNR di Biella, dell'Università di Bologna e di alcune imprese tutti uniti da un comune senso di responsabilità sociale".

"Cooperando con le aziende e le altre Università piemontesi, UniTo metterà a disposizione competenze, laboratori e strumenti per il controllo della qualità microbiologica dei dispositivi di protezione e per la produzione di reagenti. Una prova sul campo che mette, ancora una volta, la ricerca universitaria al servizio della collettività", ha detto il rettore dell'Università di Torino, Stefano Geuna.

L'auspicio del rettore dell'Università del Piemonte Orientale, Giancarlo Avanzi è che "le Università piemontesi, superata questa fase delicata, rafforzino la loro collaborazione e contribuiscano così, in modo decisivo, a creare le condizioni per una piena ripresa della nostra Regione".

Le aziende che desiderano candidarsi potranno inviare la richiesta all'indirizzo mail: autocertificazioni.covid@regione.piemonte.it .

Verrà effettuata una preselezione e le realtà con le caratteristiche idonee potranno inviare i campioni per l'analisi da parte dei laboratori.

Una trentina di aziende hanno già proposto la propria candidatura.