Piemonte, M5S: taglo a non autosufficienti è pagina nera -2-

Prs

Torino, 3 mar. (askanews) - "Sarà una grave danno a tutti quei cittadini che necessitano delle cure - ha aggiunto Fabio Versaci, Consigliere comunale di Torino - vorremmo spiegare a Caucino che per rendere omogenee le prestazioni in tutto il Piemonte non bisogna smantellare il modello della città di Torino, piuttosto impegnarsi a implementare le risorse per tutti gli altri comuni".

"La scelta di ridurre anche i fondi per le persone non autosufficienti non solo è in contrasto con il lavoro che stanno portando avanti il governo e il Parlamento, fatto di sostegno e inclusione, ma penalizza fortemente l'intero territorio. L'attenzione per le tematiche delle disabilità e delle persone anziane non autosufficienti - ha concluso Celeste D'Arrando, deputata M5S - è stata confermata anche nella legge di Bilancio 2020, dove sono state stanziate risorse aggiuntive per il Fondo per la disabilità e la non autosufficienza per il triennio 2020-2022 e rifinanziati anche fondi come quello per il sostegno ai caregiver familiari e per il diritto al lavoro delle persone con disabilità. Rimaniamo basiti quindi, da questa decisione, che rappresenta per il Piemonte un gravissimo passo indietro. Rendere omogenee le prestazioni, non significa penalizzare chi ha bisogno di sostegno e inclusione".