Piemonte, M5S: taglo a non autosufficienti è pagina nera

Prs

Torino, 3 mar. (askanews) - "Il taglio di 25 milioni per gli anziani non autosufficienti di Torino, contenuto in un emendamento dell'assessore Caucino, scriverà una pagina nera per la storia della Regione Piemonte. Uno schiaffo in faccia a migliaia di famiglie che devono sostenere, ogni giorno, molti sacrifici per garantire un'esistenza decorosa ai propri cari". Così Francesca Frediani, Capogruppo regionale M5S Piemonte, Fabio Versaci, Consigliere comunale M5S Torino e presidente Commissione Sanità e Servizi Sociali Torino e Celeste D'Arrando, Deputata M5S.

"Con questa operazione, che prevede la distribuzione di 25 milioni sulle province piemontesi, non si "estende" il modello Torino, semmai lo si distrugge. Ed anzi la Giunta a guida Lega potrebbe innescare una pericolosa guerra tra persone in difficoltà contrapponendole a seconda del luogo di residenza", hanno attaccato i tre pentastellati.

"Pensiamo che il dramma delle non autosufficienze debba essere affrontato estendendo i diritti e le possibilità, non certo riducendoli a chi vive nel capoluogo - ha puntualizzato Francesca Frediani, capogruppo M5S in Consiglio regionale - E' necessario quindi aumentare gli stanziamenti per le non autosufficienze delle province piemontesi, come proponiamo da tempo. Contrasteremo questo folle progetto della Giunta Cirio in ogni sede, in Commissione ed in Consiglio regionale ed abbiamo già presentato proposte al bilancio che vanno nella direzione diametralmente opposta". (Segue)