Piemonte, Ok da Consiglio a nuova convenzione navigazione Po

Prs

Torino, 28 gen. (askanews) - Approvato dal Consiglio regionale del Piemonte il disegno di legge della Giunta Cirio che ratifica la nuova intesa con Emilia Romagna, Lombardia e Veneto per la navigazione sul Po.

L'assessore ai Trasporti Marco Gabusi ha spiegato che si è ritenuto necessario "modificare i contenuti della convenzione esistente per attualizzarla, fra l'altro con un diverso riparto degli oneri per il funzionamento, che alleggerisce la quota del Piemonte".

"Dalla data in cui è stato dichiarato di interesse nazionale infatti il sistema idroviario padano-veneto non è stato realizzato nella sua interezza, non sono pervenuti i finanziamenti previsti, e nela contempo ci sono state riforme amministrative che hanno modificato la normativa", ha precisato l'assessore Gabusi.

"Il Piemonte vede ridotta la propria quota all'1% della somma complessiva, e transitoriamente fino a quando il tracciato della via di navigazione in territorio piemontese non sarà conforme ai requisiti previsti dalle norme europee, parteciperà con una quota simbolica dello 0,1%, ovvero con 44 mila euro per il 2020, comprensivi delle quote per gli anni 2017, 2018 e 2019, e con 13 mila per il 2021 e 13 mila per il 2022".