Piemonte, per la Giornata del Cuore screening in 5 piazze

Prs

Torino, 20 set. (askanews) - Fumo, diabete, sedentarietà, pressione sanguigna elevata: sono alcuni dei fattori di rischio responsabili di malattie cardiache ed ictus, che ogni anno nel mondo fanno 17,9 milioni di morti. A sensibilizzare i cittadini verso queste patologie e verso l'importanza di condurre uno stile di vita sano sarà il 29 settembre l'Associazione Cuore e Rianimazione intitolata a Lorenzo Greco, 12enne che anni fa morì a scuola a Torino per una arresto cardiaco. Il 29 settembre è la Giornata mondiale del Cuore e la Onlus "Lorenzo Greco" porterà a Torino, Caselle, Rivoli, Pinerolo e Novara, medici delle Asl, infermieri, volontari, la Società italiana dialbetologia che saranno a disposizione dei cittadini per screening gratuiti e per una serie di iniziative volte a sensibilizzare le persone sull'importanza di fare sport, curare l'alimentazione e non fumare.

"Il numero di fumatori è in crescita tra i giovani e questo è un grande problema, perché il fumo è la prima causa di mortalità evitabile nel mondo"; ha spiegato Massimo Giammaria, direttore della Cardiologia 1-Asl Città di Torino, che aderisce alla manifestazione. Sono 13 milioni i fumatori in Italia, ha spiegato Giamamria, sottolineando inoltre l'importanza del "controllo del peso. Cambiare le proprie abitudini non è semplice, per questo occorre iniziare da bambini a impostare abitudini alimentari sane e a fare movimento e sport", ha aggiunto il cardiologo.

Ferdinando Varbella, direttore della Cardiologia dell'ospedale di Rivoli (Asl To3) ha ribadito l'importanza della prevenzione, "per questo andiamo nelle scuole di Rivoli e Grugliasco a fare screening e il 29 settembre saremo nelle piazze di Pinerolo a Rivoli con gazebo in cui fare conseuling, sale visita e ambulanze mobili, con medici e infermieri presenti su due turni". Ad aderire alla manifestazione, presentata oggi presso la sede del Consiglio regionale del Piemonte, c'è anche l'asp To4, il cui direttore generale Lorenzo Ardissone ha sottolineato l'importanza della prevenzione visto che le patologie cardiovascolari "sono in continuo aumento".