Piemonte, una legge per tagliare leggi: lotta a burocrazia

red/rus

Roma, 27 set. (askanews) - Parte il cammino della Giunta Cirio verso la delegificazione e la semplificazione burocratica, uno dei tre pilastri del programma di questa amministrazione, insieme al proficuo utilizzo dei fondi europei e all'autonomia. Nella Giunta di oggi, infatti, su proposta del presidente stesso e dell'assessore Roberto Rosso, che ha la delega della materia, è stato approvato un disegno di legge e una modifica dello Statuto della Regione, che introducono importanti novità per ridurre il numero di leggi. Il primo grande elemento innovativo del ddl, che ora passerà al vaglio del Consiglio regionale, è che ogni nuovo disegno o proposta di legge regionale dovràabrogare almeno una legge già esistente, salvo che abbia ad oggetto una materia estranea alla normativa regionale vigente. Si raccomanda, inoltre, la formazione di testi unici legislativi e regolamentari distinti per materia, strumenti che favoriscono l'accorpamento delle leggi e consentono quindi di diminuirne il numero. Il testo unico inoltre ha il pregio di accomunare in un solo documento tutta la disciplina di una materia, evitando ai destinatari, sia operatori sia utenti, il disagio di incorrere in errore e perplessità causati dalla pluralità di norme.(Segue)