Piemonte, una legge per tagliare leggi: lotta a burocrazia -2-

red/rus

Roma, 27 set. (askanews) - Altra novità importante: la semplificazione del linguaggio dei testi normativi, che dovrà essere semplice e di immediata comprensione. A questo scopo verranno redatte in accordo con la commissione consiliare competente delle apposite linee guida. In questo processo di semplificazione, la Giunta apre le porte alle proposte dei cittadini. Il disegno di legge prevede infatti la possibilità, da parte di soggetti pubblici e privati, di presentare idonee segnalazioni su questioni relative ad atti legislativi e regolamentari della Regione, nell'ottica di procedere ad una razionalizzazione dei procedimenti e dei processi per ridurre tempi e costi della burocrazia. Le segnalazioni saranno raccolte in specifiche sezioni e verificate da un apposito Gruppo di lavoro interdirezionale, che avrà il compito di istruire l'iter per eventuali interventi della Giunta, al fine di predisporre uno o più disegni di legge, dando seguito alle richieste presentate. Sempre nell'ottica di migliorare la propria produzione normativa, la Giunta intende avviare collaborazioni anche con il mondo produttivo e del lavoro, al fine di arricchire e perfezionare la conoscenza delle necessità e dei bisogni delle realtà territoriali piemontesi. Saranno anche promossi stage formativi e conoscitivi dei funzionari regionali all'interno di singole realtà aziendali, per farne comprendere meglio le esigenze. "Nella settimana in cui cadono i nostri primi 100 giorni di lavoro - commenta il presidente Alberto Cirio - approviamo il primo disegno di legge della nostra Giunta, che ha come obiettivo quello di alleggerire l'impianto normativo della Regione. Il Piemonte ha oltre mille leggi e regolamenti. Uno dei tre pilastri del nostro Piano per la competitività è semplificare. Governare significa innanzitutto neutralizzare il più possibile la burocrazia, che inchioda lo sviluppo e rappresenta il primo ostacolo con cui cittadini, enti locali e aziende si scontrano ogni giorno. Non a caso il primo atto legislativo della nostra giunta è una legge per togliere le leggi".(Segue)