Pierluigi Barbieri lo rivela al giudice che lo interroga

·2 minuto per la lettura
Il killer di Ilenia Fabbri pronto a picchiare anche un’altra persona
Il killer di Ilenia Fabbri pronto a picchiare anche un’altra persona

Il killer di Ilenia Fabbri pronto a “menare” anche un’altra persona e a farlo dietro input del mandante presunto dell’omicidio di Faenza, l’ex marito della vittima Claudio Nanni. Pierluigi Barbieri, 53enne detto “Zingaro” lo avrebbe affermato in sede di interrogatorio di garanzia. Cioè durante quell’appuntamento procedurale nel corso del quale ha confessato l’assassinio di Ilenia dello scorso 6 febbraio. La persona di non definita identità che Barbieri avrebbe dovuto picchiare pare fosse responsabile del mancato saldo di un debito di gioco. E secondo gli elementi che stanno trapelando questo incarico avrebbe dovuto avere saldo comprensivo della morte di Ilenia; vale a dire 20mila euro e un’auto.

Killer di Ilenia davanti al Gup

Il Gip Corrado Schiaretti ha raccolto anche altri elementi svelati da Barbieri, elementi di ordine psicologico e comportamentale. Fra questi spiccherebbe una specie di timore maturato da Barbieri nei confronti del coindagato Nanni, un timore successivo alla sua confessione. Gli inquirenti però si stanno concentrando soprattutto sull’identità della persona che il killer avrebbe dovuto picchiare. La pista porterebbe a qualcuno coinvolto nell’investimento operato proprio da Nanni a giugno del 2020. E qui spunta il verbale riempito da una donna di Faenza.

La pista dell’intermediaria

La teste avrebbe raccontato di come Nanni le avrebbe parlato di un investimento da 20mila euro. Questo in modo da toglierli dal conto corrente. La donna potrebbe essere proprio l’intermediaria fra Nanni e la società ungherese per l’investimento. Ci sarebbero delle mail a confermarlo, poi sfociate nella decisione, tutta da avallare in fascicolo, di un incontro sotto casa con il rappresentante della finanziaria. Al meccanico servivano 15 mila euro subito. Su questo elemento, e sugli incastri temporali in merito all’accordo fra Nanni e Barbieri da cui era scaturito il delitto di Ilenia, gli inquirenti stanno concentrando la loro attenzione.