Piero Angela, Arbore "Abbiamo suonato insieme, personalità unica">

"Abbiamo suonato tante volte insieme, era una persona unica. Lo invidiavo molto perché aveva un erede naturale, Alberto". Lo ha detto Renzo Arbore uscendo dalla camera ardente di Piero Angela in Campidoglio. xc5/mgg/gsl