Piero Angela: "Costretto a urlare per avere controllato Green pass"

·1 minuto per la lettura

Mantenere i dispositivi di protezione e soprattutto controllare il Green pass sono gesti che nelle attività commerciali posso essere di grande aiuto per evitare un nuovo incremento dei contagi e nuove misure restrittive. Ecco allora che quando non ci si trova in locale attento alle regole c'è chi alza la voce per mantenere alta l'attenzione.

È quanto successo a Piero Angela, che ai microfoni de Il Messaggero ha racconto uno spiacevole episodio in un ristorante di Roma dove si sarebbe trovato costretto a rincorrere il gestore del locale che aveva preferito evitare di sottoporlo al controllo del Green pass: È sempre importante rispettare le regole, ma in questo momento ancora di più: non possiamo lasciarci travolgere dalla quarta ondata".

"I gestori dei locali devono tutelare la salute dei loro clienti e se questo non avviene, sta a noi segnalarlo. Capisco l'irritazione, rispetto chi lavora in un locale e deve gestire situazioni a volte complesse, ma il controllore deve controllare, punto. Così rischiano di dover tirare di nuovo giù la serranda" ha ricordato il giornalista.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli