Piero Angela preso di mira dai No Green Pass: gli incredibili messaggi social

Piero Angela preso di mira dai No Green Pass: gli incredibili messaggi social (Photo by Morena Brengola/Getty Images)
Piero Angela preso di mira dai No Green Pass: gli incredibili messaggi social (Photo by Morena Brengola/Getty Images)

Sembra incredibile a credersi, ma è tutto vero. A poche ore dalla scomparsa di Piero Angela, il cordoglio che ha unito tutta l'Italia per la morte di una delle voci più autorevoli della storia della televisione nostrana ha visto in realtà una fetta della popolazione prendere fragorosamente le distanze dal profondo dispiacere generale. Si tratta dei No Green Pass, ancora furibondi per la netta presa di posizione assunta mesi fa dal popolare conduttore di 'Superquark'. E che sulle varie piattaforme social non hanno mancato di sottolinearlo.

GUARDA ANCHE: "Ecco cosa non vi hanno spiegato sul Coronavirus", Piero Angela svela quel dettaglio su Covid 19

Il tutto risale al mese di novembre 2021, quando Piero Angela denunciò di essersi recato al ristorante e di aver dovuto insistere per farsi controllare il fatidico Green Pass, all'epoca obbligatorio per entrare nei locali al chiuso. "Ho dovuto urlare al gestore per farmelo verificare", denunciò il giornalista. La sua preoccupazione era che ci fosse una non così rara leggerezza nell'applicazione delle misure di contenimento anti Covid. E chi vi si è opposto per mesi ne ha fatto un proprio nemico per antonomasia.

Piero Angela preso di mira dai No Green Pass: gli incredibili messaggi social (foto: Twitter)
Piero Angela preso di mira dai No Green Pass: gli incredibili messaggi social (foto: Twitter)

LEGGI ANCHE: Piero Angela, il commovente messaggio postumo: “Penso di aver fatto la mia parte”

Ora che Piero Angela non c'è più, però, la memoria dei No Green Pass è tornata alle polemiche di quei giorni. E non è raro trovare su Twitter commenti che hanno accolto la sua scomparsa con toni non certo di cordoglio. Alcuni dei quali si possono definire dei veri e propri insulti. Nella migliore delle ipotesi, invece, prevale il desiderio di trasmettere un profondo disinteresse. Come l'utente che scrive "Ah già" dopo aver apostrofato il divulgatore come "ayatollah del #supergreenpass".

Piero Angela preso di mira dai No Green Pass: gli incredibili messaggi social (foto: Twitter)
Piero Angela preso di mira dai No Green Pass: gli incredibili messaggi social (foto: Twitter)

Evitando di riportare in questa sede altri commenti dai toni ancora più accesi, ne riportiamo comunque qualcuno che aiuta a capire il sentore di chi ha attaccato Piero Angela. "Uno dei tanti che ha discriminato, umiliato e rubato giorni ad italiani sani", si legge su un account. "Negli ultimi due anni e mezzo anni (o meglio da sempre) ha appoggiato la scienza di regime raccontando un mare di balle in merito al virus e facendosi grande sponsor dei vaccini anti Covid. Ha perfino orgogliosamente sostenuto il Green Pass", afferma un altro utente. "So che sarò impopolare ma ultimamente Piero Angela mi sembrava aver perduto ogni capacità di giudizio. Completamente asservito al pensiero della ditt@tur@: vaxcino,green pass,mangiate gli insetti,non mangiate la carne,il riscaldamento globale,il diluvio universale...", attacca un'altra.

LEGGI ANCHE: Piero Angela: in che cosa consiste la malattia con cui combatteva

Piero Angela preso di mira dai No Green Pass: gli incredibili messaggi social (foto: Twitter)
Piero Angela preso di mira dai No Green Pass: gli incredibili messaggi social (foto: Twitter)

Addirittura diversi iscritti a Twitter hanno provato a riaprire la polemica in risposta al messaggio di cordoglio di Claudio Borghi, deputato della Lega. "Claudio però ricordati anche delle parole", afferma un utente allegando l'articolo sulla protesta di Piero Angela. "Mah, con tutto il rispetto questo tipo di persone hanno sempre sciovinato la propria saccenza giudicando gli altri, credere di essere migliori in base ad un proprio preconcetto di superiorità", è un altro commento. E c'è chi rilancia #Credo, nuovo hashtag lanciato dalla Lega, per scrivere "Anche i massoni se ne vanno #Credo" o "#Credo sarà un voto in meno per il PD".

VIDEO: Chi è Piero Angela

Ancora più aspri i toni utilizzati da qualcuno su Telegram, a partire da Luca Gregis e la sua Radio Greg. "Ci sono quei sabati che iniziano meglio di altri sabati. Se n'è andato un divulgatore scientifico, 93 anni spesi nella corruzione, nella falsità, nell'ipocrisia, a fare il servo. Questo sicuramente sarà un sabato migliore. Aspettiamo gli altri, buon weekend", ha scritto in un messaggio. E per Piero Angela, per qualcuno, sembra evidentemente non esserci pace nemmeno dopo la scomparsa che tanto ha addolorato il resto del Paese.