Piero Angela, spunta la sua pagella del liceo: i voti lasciano di stucco

Piero Angela, spunta la sua pagella del liceo: i voti lasciano di stucco.  (Photo by Pietro D'aprano/Getty Images)
Piero Angela, spunta la sua pagella del liceo: i voti lasciano di stucco. (Photo by Pietro D'aprano/Getty Images)

Qualcuno tirerà in ballo la storia (che in realtà è una leggenda metropolitana) di Albert Einstein bocciato in matematica. Ma anche Piero Angela, a quanto pare, ebbe i suoi problemi sui banchi di scuola. Lo ha scoperto 'Repubblica', che setacciando gli archivi del liceo classico Massimo D'Azeglio di Torino ha avuto accesso alla pagella scolastica del divulgatore scientifico italiano per antonomasia. Scoprendo alcuni voti che sorprenderanno non poco.

GUARDA ANCHE: Piero Angela, ‘se nessuno si ricorderà di me’: cosa svelò il conduttore di Superquark sulla morte

Se infatti il Piero Angela adulto ha fatto della conoscenza e del sapere la sua vera missione (con un linguaggio alla portata di chiunque), il ragazzo delle scuole dell'obbligo torinesi presentava diverse lacune. O, quantomeno, così suggerivano i suoi professori dell'epoca. In particolare quando frequentò la classe II B, ossia il quarto anno del liceo D'Azeglio (dove, essendo un istituto classico, si partiva da quarta e quinta e solo dopo si facevano prima, seconda e terza).

LEGGI ANCHE: Piero Angela, il commovente finale del suo ultimo 'Superquark'

Ebbene, in quell'anno le materie in cui Piero Angela risultò insufficiente a fine anno erano ben cinque: italiano, latino, matematica e addirittura due suoi futuri "cavalli di battaglia" come fisica e scienze. Ebbe poi modo di recuperarle dopo essere stato rimandato a settembre. Cosa che avvenne anche nell'anno della maturità, sebbene "solo" per tre materie. In quell'anno, però, spicca un 5 in condotta nel primo trimestre. Con 18 compagni, infatti, risultava "arbitrariamente assente il giorno 21".

Piero Angela, spunta la sua pagella del liceo: i voti lasciano di stucco.   REUTERS/Tony Gentile    (ITALY)
Piero Angela, spunta la sua pagella del liceo: i voti lasciano di stucco. REUTERS/Tony Gentile (ITALY)

Uno studente scavezzacollo, insomma? Non per forza. Il giovane Piero Angela, come noto, aveva già una mente curiosa e creativa, che però sfogava soprattutto su una delle sue altre celebri passioni: la musica jazz. Passione che lo coinvolgeva a tutto tondo, tanto da portarlo in più occasioni a fare molto tardi e "presentarsi a scuola vestito da sera". Ciò che a posteriori appare evidente, però, è che i professori del liceo D'Azeglio non lo capirono. "Oggi come allora, non sempre la scuola riesce a cogliere in pieno la bravura dei ragazzi", ha commentato l'attuale preside, Franco Francavilla.

VIDEO: Chi è Piero Angela

Il liceo di Piero Angela durò dal 1939 al 1947. In mezzo ci fu ovviamente anche la seconda guerra mondiale, con lo studente costretto per due anni a frequentare il liceo Alfieri essendo sfollato con il resto della famiglia). In seguito sarebbero arrivati la medaglia d'oro ai benemeriti della cultura e dell'arte, dodici lauree honoris causa e qualcosa come 40 libri di divulgazione. Un'ulteriore riprova che cinque insufficienze, talvolta, non equivalgono affatto a definire uno studente come irrecuperabile.