Piero Angela su Greta Thunberg: “Ciò che dice si sa da 30 anni”

piero angela greta thunberg

Piero Angela ha da poco iniziato la sua nuova avventura: raccontare a teatro ‘I segreti del mare’. Il famoso divulgatore scientifico, in una intervista rilasciata a Il Messaggero, ha dichiarato che, in questa esperienza, intende guidare il pubblico in un viaggio alla scoperta delle meraviglie e della fragilità del mare.

Sul palco, insieme a lui, l’esploratore Alberto Luca Recchi. Angela ha detto: “Parlerò dell’evoluzione dell’uomo, della vita nei mari e dei problemi che si creano con il riscaldamento terrestre. Si parla tanto delle foreste e poco degli oceani. Gli oceani assorbono un terzo dell’anidride carbonica e producono un terzo di ossigeno in più dell’Amazzonia. Se turbiamo il loro equilibrio, dobbiamo aspettarci grandi guai”.

Piero Angela su Greta Thunberg

Visto l’argomento, diventa quasi inevitabile chiedere il suo pensiero su Greta Thunberg. “Mi piace Greta” ha detto Piero Angela “ma attenzione: queste cose si sapevano anche trent’anni fa, ma nessuno le voleva ascoltare. I movimenti ecologisti sono sempre esistiti. Oggi, certo, le cose stanno peggiorando. Gli accordi di Parigi sono disattesi da paesi che a parole dicono di rispettarli e poi non lo fanno. Oggi si vive nell’eterno presente. Navighiamo a vista. Il problema non è il problema. Il problema è l’uomo”.

Infine, una battuta anche sul figlio Alberto. Il suo programma, Ulisse, riesce a registrare sempre ottimi ascolti conquistando milioni di italiani: “È stato molto bravo. Fa una televisione diversa dalla mia, certo. Ma è giusta e coinvolgente. Di quelle che parlano direttamente al pubblico”.