Piero e Luca Amaducci erano due edicolanti molto conosciuti e stimati a Borgo San Lorenzo

·1 minuto per la lettura
Luca Amaducci
Luca Amaducci

Variante Delta, padre e figlio di di Borgo San Lorenzo, vicino Firenze, sono morti in pochi giorni: Piero e Luca Amaducci erano due edicolanti molto conosciuti e la loro morte in sequenza a causa del coronavirus ha gettato nello sconforto un’intera comunità. Nessuno di loro era vaccinato e Luca, il figlio 47enne di Piero, si era arreso al covid dopo pochi giorni dalla morte di suo padre.

Padre e figlio morti in pochi giorni: il diario social di Luca

In particolare Luca aveva tenuto una sorta di “diario social” sul decorso della malattia, e le sue considerazioni erano diventate oggetto di attenzione da parte di amici ed utenti. Scriveva Luca: “Nono giorno di variante Covid, sto come uno zombie. Febbre che oscilla dai 38 ai 40, allucinazioni, mal di testa, mal di gola, tosse”.

La scomparsa del padre e la battaglia del figlio: sono morti in pochi giorni

Poi l’edicolante malato aveva spiegato come venisse chiamato ogni giorno “per monitorarmi, quattro visite, polmoni perfetti, cuore perfetto”. Tutto questo fin quando la situazione non era degenerata, in poco tempo ed in maniera purtroppo drastica: la contagiosità della Variante Delta lo aveva fatto ammalare e l’assenza di vaccinazione lo aveva fatto aggravare in maniera repentina.

Padre e figlio morti in pochi giorni, l’appello di Luca

Poi la chiosa e l’appello: “Vaccinatevi, io non ci sono riuscito per problemi personali. Logicamente mi sembra giusto avere dei dubbi, parlatene con il vostro dottore per avere più info. Ma alla fine il vaccino è fondamentale”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli