Pil, Bernini (Fi): dati Istat macigno sulla manovra d'autunno

Pol/Tor

Roma, 1 ago. (askanews) - "I numeri dell'Istat, che inchiodano il Pil del secondo trimestre a zero, sono anche il voto - pessimo - inflitto dalla realtà alla politica economica del governo, a partire da Reddito di cittadinanza e quota 100 fino ai decreti crescita e sblocca-cantieri". Lo ha dichiarato Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

"La crescita infatti - prosegue- non c'è, e se anche cresce l'occupazione ma il pil non aumenta, significa che produciamo beni e servizi di bassa qualità, e che non c'è alcuna ripresa alle viste. La perdurante stagnazione, oltre a smentire tutte le previsioni ottimistiche incautamente sbandierate dal premier, è anche un macigno insuperabile sulle velleità di trasformare la manovra d'autunno in un altro spot elettorale".