Pil, Calenda: non possiamo permetterci altri passi falsi

Rea
·1 minuto per la lettura

Roma, 31 lug. (askanews) - "Come rileva oggi l'ISTAT, il PIL del secondo trimestre di quest'anno ha subito un crollo senza precedenti: -12,4% rispetto al trimestre precedente e -17,3% rispetto al secondo trimestre 2019. Di fronte a dati come questi, dalle conseguenze sociali potenzialmente disastrose, serve una forte presa di coscienza da parte di tutti del pericolo che stiamo correndo: dal 2007 abbiamo perso un quarto della nostra base manifatturiera, non possiamo permetterci ulteriori passi falsi". Lo ha dichiarato il leader di Azione Carlo Calenda. "Serve una robusta visione economica di rilancio accompagnata da una forte attenzione all'implementazione dei singoli provvedimenti. Azione, come lo è sempre stata sulle singole misure, è a disposizione per dare il proprio contributo a questo sforzo", ha aggiunto.