Pil: Sangalli, 'ripresa più intensa attese ma per consumi bisognerà attendere 2023'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 nov. (Adnkronos) – "La ripresa dell’economia italiana è più intensa delle attese. Proviamo a correre, insomma. Ma corriamo per recuperare, nel 2022, i livelli pre-pandemici del 2019, mentre per i consumi bisognerà attendere addirittura il 2023. Senza dimenticare alcuni potenziali fattori frenanti sul piano internazionale, tra cui i rischi di un’inattesa accelerazione dell’inflazione che abbiamo annunciato ieri". A sottolinearlo è il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, nel corso della conferenza stampa in occasione del Forum internazionale di Conftrasporto-Confcommercio. "In ogni caso, le nostre stime indicano per il 2021 un Pil a +6,2% e consumi a +5%. Rispetto a questa crescita che c’è, ma che non è così robusta e diffusa a tutti i settori e a tutti i territori, è necessario rafforzare il sistema logistico e dei trasporti", afferma Sangalli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli