Pilkington Abruzzo, Febbo e Fioretti: serve incontro a ministero

Xab

Chieti, 3 set. (askanews) - Richiesto un appuntamento al Ministero dello Sviluppo Economico per tenere fede all'impegno di proseguire nel piano di risanamento dello stabilimento Pilkington di San Salvo (Chieti). E' quanto deciso durante l'incontro che si è svolto, questa mattina, a Pescara, nella sede dell'assessorato alle Attività Produttive della Regione Abruzzo. Riunione alla quale hanno partecipato l'assessore regionale con delega allo Sviluppo Economico,Mauro Febbo, e l'assessore al Lavoro, Piero Fioretti, i due nuovi direttori dei rispettivi Dipartimenti, Germano De Sanctis e Claudio Di Giampietro, ed i vertici dell'azienda di San Salvo accompagnati dal presidente di Pilkington Italia, Graziano Marcovecchio. "Oggi è indispensabile chiedere il sostegno economico anche del Mise oltre a quello della Regione che si è resa già disponibile ad intervenire. Ricordiamo - osservano i due assessori - che l'intervento regionale è strettamente connesso al proseguimento del piano quinquennale degli investimenti 2018-2023 e alla prosecuzione del piano di ristrutturazione sottoscritto dalle parti a suo tempo. Un piano che ha coinvolto le maestranze anche attraverso interventi di rinunzia a incentivi aziendali importanti". "Pertanto - continuano Febbo e Fioretti - è fondamentale fissare l'incontro al Ministero oltre a quello con le organizzazioni sindacali nazionali poiché la Pilkington di San Salvo vanta un grande valore strategico per l'intera regione come centro produttivo di vetri per auto ed un'occupazione complessiva che si aggira intorno ai 1.700 dipendenti, che diventano 2.300, se si considerano anche le società controllate".