Pillon attacca i Maneskin: "Presto il reggiseno da uomo". La risposta di Damiano spiazza tutti

·2 minuto per la lettura

I Maneskin sanno come attirare l'attenzione su di loro, tra canzoni di successo e una sfilza di premi guadagnati nel 2021. Dopo l'ennesimo successo agli MTV Ema, la band capeggiata da Damiano David continua a far discutere per i costumi particolari indossati, tra chi come i "Cugini di campagna" li accusa di copiare e altri che puntano il dito per altri motivi.

Tra questi c'è il senatore della Lega Simone Pillon, il politico passato agli onori della cronaca per continui battibecchi sul Ddl Zan con Fedez e altri personaggi di spicco dello spettacolo italiano. Il senatore del Carroccio, dopo aver visto il costume utilizzato dal frontman Damiano a Budapest, ha tuonato: "Tra poco arriveremo al reggiseno da uomo. Chissà che carriera potrebbe fare una band, con canzoni sulle radici cristiane d’Europa, la lotta all’aborto e contro la droga".

SFOGLIA LA GALLERY - Maneskin sul tetto del rock: ancora un record per la band

Pillon ha poi continuato: "Ricordo il massacro cui fu sottoposto Povia solo per aver osato partecipare al Family day del 2007 difendendo la famiglia naturale... È facile andare secondo la corrente del politicamente corr(o)tto. Da giovani che si dicono alternativi e ribelli mi sarei aspettato qualcosa di diverso, che so, sul palco in smoking i maschietti e in abito da sera la signorina, con tanto di dichiarazioni tipo “i bambini hanno il diritto di avere una mamma e un papà. Allora sì che avremmo visto qualcosa di davvero dirompente".

Dai social è arrivata la risposta che nessuno si sarebbe mai aspettato, quella di Damiano David che ha spiazzato tutti, Pillon compreso: "La prossima volta mi vestirò con completo e paPillon".

VIDEO - I cugini di campagna ai Maneskin: basta copiare i nostri look… e il web si riempie di meme

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli