Pillon contro I Griffin: "Agcom sanziona cartone blasfemo"

Il senatore Simone Pillone contro i Griffin, finiti anche nel mirino dell'Antitrust. Al centro della vicenda, la puntata del cartoon con la celeberrima famiglia proposta nella versione della Natività: Peter è Giuseppe, Lois è Maria e Stewie come Gesù Bambino. "Ricordate la puntata del cartone blasfemo andata in onda in fascia protetta?", scrive Pillon. "Bene. L'AGCOM dopo la segnalazione della Lega ha sanzionato la Walt Disney company con 60 mila euro di multa, giudicando il messaggio veicolato nocivo per i minori", aggiunge.

"Certo, è una goccia nell'oceano di porcherie cui sono esposti i nostri ragazzi tra TV e social, ma comunque si tratta di un segnale chiaro: l'educazione dei bambini, specialmente su temi sensibili come la religione o la morale sessuale spetta ai genitori, e non ai messaggi ideologici dei big media o delle lobby", afferma.

"Alla Walt Disney, dopo il cartone blasfemo e la fatina LGBT di Cenerentola è rimasto ben poco dello spirito e dei valori del fondatore ma forse, a furia di multe capiranno cosa vuol dire rispetto. Spesso il portafoglio è più efficace del buon senso. Ripetiamo insieme: l'educazione spetta ai genitori, l'educazione spetta ai genitori, l'educazione spetta ai genitori...", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli