Pillon: no a legge bavaglio su omotransfobia

Pol/Bar
·1 minuto per la lettura

Roma, 16 lug. (askanews) - "Felice di essere alla manifestazione #restiamoliberi" Lo ha detto il senatore della Lega Simone Pillon sulla manifestazione tenutasi oggi davanti alla Camera, "per impedire si legge in un comunicato - l'approvazione del Ddl Zan sull'omotransfobia". "Rispettiamo tutti, ma abbiamo ribadito il nostro no a una proposta di legge bavaglio, che vuole toglierci il diritto di parola. Arrestateci tutti - ha proseguito Pillon, secondo la sintesi dell'intervento diffusa dal suo ufficio stampa - ma continueremo a pensare che i bambini nascono da mamma e pap e non possono essere comprati con l'utero in affitto. Continueremo a dire che i bambini sono maschi e le bambine sono femmine. Vogliamo essere liberi di rifiutare l'indottrinamento gender nelle scuole". "Vogliamo che la Chiesa - ha detto ancora l'esponente leghista - sia libera di predicare i suoi princpi: rispettiamo tutti e non discriminiamo nessuno, il nostro solo buon senso. In piazza Montecitorio con mascherine, libri e in silenzio ci siamo opposti a una legge liberticida, per difendere il nostro diritto di non adeguarci al pensiero unico e per riaffermare la libert di opinione di tutti", ha concluso Pillon.