Pillon: "Tira brutta aria per famiglia con Bonetti e Spadafora ministri"

webinfo@adnkronos.com

"L’aria che tira è pessima. L’attuale ministro della famiglia, Elena Bonetti, ancora non si è espressa, ma se ricordiamo che è l’autrice della carta del coraggio, un documento con cui gli scout cattolici italiani nel 2014 hanno chiesto alla Chiesa di prendere sostanzialmente le distanze del family day e di aprire invece alle unioni gay e ad altro evidentemente contrario alla famiglia, già sappiamo come la pensa. Se poi vediamo che Spadafora è stato collocato in un ministero sensibile dal punto di vista della famiglia come quello dello Sport e dei giovani allora ci accorgiamo che il problema è serio". Lo ha detto il senatore della Lega Simone Pillon, questa mattina ospite alla festa nazionale di CasaPound nel veronese per presentare il libro del vicedirettore della Verità Francesco Borgonovo "L’era delle streghe" (Altaforte edizioni). 

"Abbiamo un gigantesco problema di educazione dei figli - ha aggiunto Pillon - con le famiglie che stanno per essere esautorate. La Cirinna’ è esplicita e lo dice chiaramente: dobbiamo togliere i figli alle famiglie di destra ed educarli noi. Ma c’è in generale un tentativo di sottrarre i figli all’educazione delle famiglie. Perché? Perché l’educazione delle famiglie è considerata patriarcale e invece l’educazione illuminata è quella che viene data dalle scuole". 

Del resto, sottolinea Pillon, "mantenere, istruire ed educare è un diritto e un compito dei genitori ma è chiaro che se c’è da parte loro una delega in bianco agli enti formativi e questi enti formativi sono in pugno all’ideologia dominante, ossia al gender, l’educazione porta a conseguenze  devastanti".