Pinerolo, bambino di pochi mesi dimenticato in treno dai genitori

pinerolo treno

E’ stato grande lo spavento provato da una coppia di genitori che, una volta scesi dal treno e scaricati i bagagli, si sono accorti che il loro bambino di pochi mesi non era lì con loro. E’ successo nella serata di sabato 31 agosto 2019, intorno alle 19:20 nella stazione di Airasca. Nessuna possibilità di poter salire di nuovo a bordo di quel treno che, intanto, era ripartito per raggiungere la città di Pinerolo. I genitori non ci hanno messo molto a dare l’allarme al capotreno di un mezzo arrivato da poco nella stessa stazione ma sul lato opposto.

Pinerolo, bambino dimenticato in treno

I genitori del piccolo dimenticato all’interno di una carrozza del treno regionale della Sfm2 diretto a Pinerolo, avevano scaricato tutti i bagagli, addirittura il passeggino ma non l’ovetto dove il bambino, ignaro di tutto, stava riposando. Quando i genitori si sono accorti della sua assenza era ormai troppo tardi perché il treno era già lontano dalla stazione di Airasca. Intanto sul treno in viaggio, un passeggero aveva notato la presenza del piccolo rimasto solo, chiamando subito il capotreno che insieme a un carabiniere in borghese, si è preso cura del piccolo visibilmente spaventato.

Il treno è arrivato alla stazione di Pinerolo 20 minuti dopo. Ad attendere il piccolo passeggero, un’ambulanza e una pattuglia dei carabinieri. Oltre, ovviamente, ai suoi genitori che, spaventatissimi, hanno potuto riabbracciarlo. Il bimbo era in perfette condizioni di salute -era solo (tanto) spaventato, proprio come i suoi genitori. La coppia aveva dimenticato il proprio bambino a bordo del treno, e se ne è resa conto quando il mezzo era ormai ripartito.