Pio Albergo Trivulzio, famiglie vittime: non archiviare l’indagine

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 22 ott. (askanews) - L'associazione Felicita che riunisce i famigliari degli anziani morti di Covid-19 al Pio Albergo Trivulzio durante la pandemia si opporrà alla richiesta di archiviazione presentata dalla procura di Milano sull'indagine che vedeva coinvolto il dg della Rsa, Giuseppe Calicchio. La volontà di opporsi all'iniziativa dei pm è stata motivata oggi in conferenza stampa dall'avvocato Luigi Santangelo: "Dal nostro punto di vista ci sono fondati elementi per proporre una opposizione alla richiesta di archiviazione", ha detto.

Santangelo ha spiegato di voler procedere con "una richiesta di imputazione coatta rivolta al gip per i reati che sono stati ipotizzati dalla procura, quindi una richiesta di rinvio a giudizio. Chiederemo inoltre al gip di disporre la restituzione degli atti al pm perché valuti di procedere in relazione alle numerose violazioni in materia di sicurezza sul lavoro che sono state individuate dai consulenti e che appaiono incontrovertibili", ha sottolineato il legale.

"In questa vicenda dobbiamo parlare soprattutto di responsabilità eluse, materiali, giuridiche e anche morali rimbalzate da un'istituzione all'altra", ha aggiunto Alessandro Azzoni, presidente dell'Associazione Felicita. "Con la richiesta di archiviazione formulata dalla Procura - ha attaccato Azzoni - la giustizia pare essersi mossa nella direzione di una resa totale giustificata in nome di una fatalità inevitabile: la pandemia come 'forza maggiore' rispetto alle possibilità di risposta e agli obblighi di prevenzione del rischio da parte dei singoli responsabili".

Per Azzoni ci sono "evidenti contraddizioni" tra gli esiti dell'indagine e la richiesta formulata dalla procura. E per questo, ha concluso, "l'archiviazione del procedimento rappresenterebbe un fallimento nella ricerca della verità e sancirebbe l'ingiustizia del sistema giuridico italiano".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli