Pioggia di mail di Anpi e Sentinelli fa annullare evento di Casapound

Annullato evento Casapound

Annullato per la seconda volta l’evento che avrebbe dovuto ospitare, tra gli altri, l’ex segretario di Casapound Simone di Stefano. Dopo l’annullamento della concessione del Gran Hotel Villa Torretta di Sesto San Giovanni, anche l’Hotel Cavalieri di Milano si è tirato indietro.

Annullato evento Casapound

L’appuntamento in questione, intitolato La tua scelta sovranista e previsto per il 28 novembre 2019, consiste nel lancio della campagna abbonamenti del Primato Nazionale. Si tratta del giornale edito da Altaforte, già oggetto di censura al Salone del Libro di Torino, e considerato vicino a Casapound. All’iniziativa avrebbe infatti dovuto prendere parte l’ex segretario del fu partito insieme al direttore Adriano Scianca. Confermata anche la presenza di Alessandro Meluzzi, Francesco Borgonovo e, in collegamento, Diego Fusaro.

Non appena l’Anpi di Sesto era venuto a conoscenza che un hotel aveva loro concesso uno spazio, aveva subito inviato una pioggia di mail ai gestori. Si era infatti detto preoccupato che una città Medaglia d’Oro al Valore Militare “venisse scelta dalla destra sovranista per organizzare iniziative di marchio fascista“. I vertici della location avevano ascoltato le loro istanze e annullato l’originaria concessione della sala.

Gli organizzatori avevano così optato per un Hotel in centro città. Mai scelta fu più sbagliata, dato che lo stesso Anpi, coadiuvato dai Sentinelli di Milano, ha ridato il via alla campagna di mailbombing minacciando di invitare i loro seguaci a non scegliere quell’alloggio per pernottare a Milano. Temendo quindi problemi di ordine pubblico, anche il Cavalieri ha dovuto negare lo spazio, lasciando il Primato Nazionale privo di un luogo per il suo evento.