Pioli “La pausa per il Mondiale non sarà semplice”

MILANO (ITALPRESS) – La pausa per il Mondiale “non sarà semplice”. Lo ha dichiarato l’allenatore del Milan Stefano Pioli rispondendo alle domande degli studenti dell’Università Statale di Milano durante un convegno organizzato dall’AIAC (Associazione Italiana Allenatori Calcio). “Abbiamo una squadra in questo momento non omogenea: avremo 6-7-8 giocatori che andranno ai Mondiali e per loro si tratterà di partire subito dopo l’ultima partita. Quella sarà una gestione molto individuale e soggettiva perchè non sappiamo quando e se usciranno dalla fase a gironi o agli ottavi o ai quarti – ha spiegato il mister – Non sappiamo quando torneranno indietro, dovremo essere molto bravi e sensibili a capire quanti giorni avranno bisogno per recuperare. Saranno situazioni molto delicate, ma le affronteremo man mano che succederanno gli eventi del mondiale”. Ma le difficoltà non riguardano solo coloro che andranno ai Mondiali in Qatar: “Abbiamo poi giocatori che magari hanno convocazioni per amichevoli con le nazionali e giocatori che invece si fermano domenica per poi riprendere dopo 18-19 giorni”. Per il tecnico del Milan, quella di questo inverno sarà “una sosta diversa rispetto a quella estiva perché il tempo in cui ci fermiamo è minore: veniamo da tantissime partite e questi giocatori avranno a casa un lavoro da fare per non perdere la condizione”. “Poi avremo fino al 4 gennaio un mese di lavoro: faremo una settimana a Milanello, poi andremo 10 giorni a Dubai dove faremo delle amichevoli – ha aggiunto Pioli – Per chi non va ai Mondiali, ci sarà modo di recuperare le energie e di farci trovare pronti per un mese di gennaio molto impegnativo. C’è poi il gruppo dei giocatori ancora infortunati che avranno tabelle di lavoro diverse”. Ma l’allenatore rossonero pensa già al ritorno della squadra al completo a gennaio. “La cosa più importante è che i giocatori rientreranno in una squadra che ha ancora tante ambizioni e obiettivi”, ha aggiunto. Sul suo recente rinnovo, il tecnico del Milan ha aggiunto:”Se ho rinnovato con il club, è perché intravedo ancora un futuro migliore per la squadra: non vuol dire solo continuare a vincere, ma anche alzare il livello del nostro gioco. Lo possiamo fare perché abbiamo giocatori molto motivati. Il nostro obiettivo è continuare a crescere ed essere competitivi in Italia e Europa. Siamo una squadra che ha grande motivazione: dopo la vittoria dello scudetto, ho visto i giocatori con ancora più motivazione e voglia di fare bene. La squadra adesso sa cosa serve per vincere e sono sicuro che abbiamo ancora margini di crescita”, ha aggiunto Pioli.

-foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).