Piovella (Soi): “Vista è bene prezioso. Non rinunciate a cure”

·1 minuto per la lettura
Piovella (Soi): “Vista è bene prezioso. Non rinunciate a cure”
Piovella (Soi): “Vista è bene prezioso. Non rinunciate a cure”

Roma, 14 nov. (askanews) – “In tempo di lockdown è importante che le persone si sottopongano alle visite oculistiche e agli interventi programmati”. E’ l’appello di Matteo Piovella, presidente della SOI-Società Oftalmologica Italiana che invita i pazienti a non temere il contagio e continuare a rivolgersi con fiducia agli studi oculistici.

“L’oculistica è considerata a torto una assistenza elettiva non di emergenza ma purtroppo le malattie danneggiano la vista” dice, e ricorda che “Soi per prima ha identificato nei test antigenici rapidi, che danno un risultato immediato, la soluzione per contenere la pandemia e soprattutto per rassicurare le persone a rischio, perchè molti dei pazienti oculistici hanno un’età a rischio, che non corrono rischi di poter esser contagiati quando si recano ad effettuare le visite oculistiche nei centri che seguono le linee guida varate dalla Soi. Queste linee guida danno l’indicazione”, attraverso il tampone rapido “di separare le persone positive, quindi potenzialmente contagiose, dalle persone sane”.

“I medici oculisti hanno la competenza e la capacità per gestire ed effettuare i tamponi al più alto livello. Inoltre, i test antigenici rapidi sono stati approvati dalle agenzie di sicurezza di tutto il mondo e sono utilizzati in milioni di casi in tutte le nazioni. Avere la necessità burocratica che le nostre agenzie li approvino è ridicolo e penalizza le persone”.

“La vista è un bene prezioso. La Soi la salvaguarda da 150 anni, le nostre indicazioni salvaguardano la vostra qualità di vita e la vostra salute”.