I pipistrelli tra le vittime della tempesta artica negli Stati Uniti

1.600 pipistrelli vittime dell'ondata di freddo negli Stati Uniti sono stati salvati. Hanno trovato una casa temporanea nel centro di un’organizzazione per la protezione animale di Houston, nel Texas. Numerosi esemplari sono precipitati per oltre dieci metri, in shock termico a causa delle basse temperature.

Sono stati soccorsi dalla società di riabilitazione della fauna selvatica di Houston, la Houston Humane Society, che li ha idratati e riscaldati inserendoli nelle incubatrici.

La settimana prossima quasi tutti i pipistrelli saranno rimessi in libertà nei pressi di alcuni ponti sotto i quali i volontari li hanno recuperati.

"Vivono in una società. Hanno amici e partner. Se li rilasciassimo in un altro luogo, combatterebbero per il territorio. Non sarebbero i benvenuti. Per questo devono tornare da dove vengono", spiega la direttrice della Houston Humane Society, Mary Warwick.

Poiché hanno poco grasso corporeo, i pipistrelli non possono sopravvivere a basse temperature. Nutrirli non è stato facile per i volontari, perché questi animali, in condizioni normali, mangiano mentre volano.

Un lieto fine per queste altre vittime della tempesta artica che ha colpito gli Stati Uniti. Le temperature sono scese fino a dieci gradi sotto zero la settimana scorsa a Houston.