Pirelli-Enel X, l'auto si ricarica dal gommista

·1 minuto per la lettura

Pirelli ed Enel X hanno annunciato l’avvio di un progetto che porterà all’installazione di infrastrutture ricarica della global business line innovativa del gruppo Enel per auto elettriche in alcuni punti vendita della rete di gommisti Driver.

La collaborazione coinvolgerà da subito numerose officine Pirelli in Italia, poi sarà la volta della Spagna e di altri paesi europei con una roadmap in via di definizione. Questo progetto si inserisce nelle diverse attività che Pirelli realizza nel campo della sostenibilità e rappresenta un contributo per sostenere la diffusione delle auto elettriche che oggi trova il primo limite nella mancanza di capillarità dell’infrastruttura di ricarica.

Il progetto prevede, oltre all’installazione della stazione di ricarica, anche un percorso di formazione specifica per il rivenditore. La stazione di ricarica presso i centri Driver Pirelli sarà disponibile in diverse dimensioni a seconda delle caratteristiche del territorio e del volume di traffico dell’officina. In particolare Enel X metterà a disposizione dei dealer Driver caricatori fra i 22 ed i 50 KW di potenza capaci di ricaricare anche più veicoli contemporaneamente.

Qualora le officine valuteranno di installare infrastrutture di ricarica accessibili al pubblico, le stesse saranno visibili sulle app di diversi Mobility Service Provider, come JuicePass di Enel X. Ad oggi sono circa 13mila i punti di ricarica installati da Enel X sul territorio italiano; tra questi anche i nuovi HPC (High Power Charging) con una potenza fino a 350 KW che permettono di ricaricare un EV in circa 20 minuti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli