Pirlo: "Juve in costruzione, Barça più avanti. Spero nel rientro degli assenti"

Antonio Parrotto
·2 minuto per la lettura

La Juventus ha perso in casa contro il Barcellona per 2-0 con i gol di Dembelè e Messi. Andrea Pirlo, allenatore bianconero, ha parlato ai microfoni di Sky Sport commentando la gara dell'Allianz Stadium. Ecco le sue dichiarazioni.

La partita?

"Sapevamo sarebbe stata una partita difficile contro una squadra che sa giocare a calcio. Noi siamo in costruzione, loro hanno giocatori che hanno già giocato queste partite ma è una gara che ci servirà per la crescita".

Danilo ha detto che è il momento dei risultati?

"E' sempre il momento dei risultati. Spero di avere al più presto gli assenti perché non ho altre soluzioni, è anche difficile per loro fare partite ravvicinate, soprattutto per i giovani che sono alle prime esperienze".

Juventus v FC Barcelona: Group G - UEFA Champions League | Valerio Pennicino/Getty Images
Juventus v FC Barcelona: Group G - UEFA Champions League | Valerio Pennicino/Getty Images

E' stato frustrante per te stasera?

"E' frustrante sull'11 contro 10 perché quando resti in 10 devi rimanere lì e non fare corse a vuoto e questo è quello che non hanno capito i ragazzi".

Dybala e Morata molto vicini?

"Dovevamo posizionarci meglio sul campo, avevamo provato a tenerli sfalzati, ma in certe occasioni erano troppo vicini e giocavano tutti sulla stessa palla".

Chiesa poco cercato?

"Avevamo provato tenendo Chiesa sempre largo, nel secondo tempo abbiamo provato dell'altro, l'obiettivo era andare a fare l'uno contro uno con Chiesa per portare via Sergi Roberto con l'inserimento di Rabiot ma poi le scelte le fanno i giocatori e senza l'inserimento di Rabiot, Sergi Roberto ha avuto poco problemi. Dobbiamo essere più veloci, giochiamo appositamente con un giocatore più largo".

Nel 2015 la Juve aveva Pirlo, Pogba, Vidal e Marchisio a centrocampo, il livello di qualità è progressivamente sceso, anche quest'anno non c'è stato quel salto di qualità in mezzo al campo.

"Fa parte dei cicli del calcio e della Juventus. Prima di noi c'era un centrocampo con grande esperienza, ora ci sono giocatori più giovani. Hanno cercato di creare qualcosa a metà campo ma c'è bisogno di lavorare e migliorare per giocare una partita alla pari con il Barcellona".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.