Pisa, 19enne deceduto durante un bagno al mare con gli amici

·2 minuto per la lettura
Mare
Mare

Un ragazzo di soli 19 anni è deceduto per annegamento, dopo essere stato trascinato al largo dalla corrente mentre stava facendo il bagno in mare con alcuni amici, sul litorale pisano.

Tirrenia, morto annegato ragazzo di 19 anni trascinato al largo dalla corrente

Nel pomeriggio di giovedì 10 maggio, un ragazzo di 19 anni è annegato a Tirrenia, una frazione del comune di Pisa, davanti al Bagno Maestrale.

Il giovane, originario del Senegal ma residente in Italia già da svariati anni, era andato in spiaggia in compagnia del fratello e di altri amici comuni.

Sulla base delle ricostruzioni sinora effettuate, la comitiva, composta in totale da cinque adolescenti, ha deciso di tuffarsi in mare poco dopo l’arrivo in spiaggia. A questo punto, i ragazzi sono stati rapidamente trascinati al largo dalla corrente e hanno subito iniziato a chiedere aiuto, gridando nel tentativo di attirare l’attenzione su di sé ed essere soccorsi.

Le urla dei giovani hanno allertato i bagnini che si sono immediatamente attivati riuscendo, però, a trarre in salvo soltanto quattro dei cinque adolescenti rimasti coinvolti nel tragico avvenimento.

Tirrenia, morto annegato ragazzo di 19 anni trascinato al largo dalla corrente: gli amici

Nonostante il tempestivo intervento dei bagnini, sono stati soltanto quattro i ragazzi riportati a riva in seguito all’incidente: il 19enne senegalese, infatti, non è stato trovato tra i giovani ed è stato rinvenuto soltanto tempo dopo, ormai esanime.

Tra i quattro ragazzi salvati dai bagnini, era presente anche il fratello della vittima, sopravvissuto all’accaduto insieme ad altri tre amici.

Il giovane deceduto viveva, insieme alla famiglia e al fratello, a Fornacette, nel comune di Calcinaia, in provincia di Pisa, in Toscana.

Tirrenia, morto annegato ragazzo di 19 anni trascinato al largo dalla corrente: i soccorsi

Al momento del ritrovamento del ragazzo, i paramedici impiegati presso il 118 e accorsi sul posto con un’ambulanza hanno tentato di rianimare il giovane per circa 40 minuti, sottoponendolo a manovre di rianimazione. Il personale sanitario, tuttavia, non è riuscito a risvegliare il 19enne, provvedendo a dichiararne il decesso.

Sul luogo della tragedia, erano presenti anche gli agenti della Squadra Volanti, della Polizia scientifica della Questura e della Capitaneria di Porto, incaricati di condurre le indagini.

Il PM di turno, invece, ha disposto il trasferimento della salma della giovane vittima presso l’Istituto di Medicina Legale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli