Piscitelli sfigurato da buco in testa, atto vandalico alla panchina di Diabolik

webinfo@adnkronos.com

Una macchia rossa e un buco al centro della fronte sulla foto di Diabolik esposta sulla panchina nel parco degli Acquedotti a Roma dove il capo degli Irriducibili della Lazio è stato ucciso il 7 agosto scorso.  

Sulla sagoma di cartone che ritrae Fabrizio Piscitelli con gli occhiali da sole e il berretto mentre espone una sciarpa della Lazio, con su scritto 'Amore e Coraggio - il dodicesimo uomo in campo', è stato praticato da ignoti un foro, come a indicare il proiettile che ha ucciso Diabolik. Sotto la sagoma, che era stata posta in sua memoria dagli ultras laziali su un piccolo altare, ci sono alcune piantine di ciclamino, un orso di peluche, una sciarpa e uno scudetto della Lazio e alcuni lumini.