Pittella (Pd): resto nel Pd ma comprendo ragioni di chi va via

Pol/Bar

Roma, 17 set. (askanews) - "Resto nel Pd. Per molti anni ho avuto l'onore di guidare il gruppo socialista al Parlamento Europeo e il socialismo di stampo europeo è rimasta la mia casa, l'ispirazione ideale e la rotta politica che hanno connotato l'intera mia vita politica". Lo ha dichiarato in una nota il senatore del Pd Gianni Pittella.

"Continuerò a lavorare - ha aggiunto - perchè l'identità culturale del socialismo liberale e riformista trovi più adeguata cittadinanza nel pluralismo di valori costitutivo del Pd e venga interpretata e rappresentata molto più di quanto non lo sia stata finora, tanto nelle posizioni del partito quanto nelle azioni del governo".

"Comprendo le ragioni - ha osservato ancora Pittella - della diversa scelta che compiono oggi tanti amici che stimo, ai quali auguro ogni fortuna, augurandomi che sappiano usare l'intelligenza e la passione che li anima per allargare l'area di influenza e di attrazione di un centrosinistra riformatore e per rafforzare il carattere innovatore del nuovo governo".