Pittella: "Russiagate? Non ne so nulla"

webinfo@adnkronos.com

''Del presunto Russiagate, tranne quello che leggo sui giornali, non so nulla. Io non c'entro niente''. Lo assicura all'Adnkronos il senatore Pd e capogruppo in commissione Affari europei di palazzo Madama, Gianni Pittella, oggi tirato in ballo nella vicenda Russiagate in un'intervista a 'Repubblica' da Simona Mangiante, moglie di George Papadopoulos, ex assistente del presidente americano Donald Trump.  

Pittella conferma di aver conosciuto Joseph Mifsud, professore maltese della Link University, sparito nel maggio 2018, e di avergli presentato la Mangiante, ma smentisce qualsiasi coinvolgimento nella vicenda Papadopoulos: ''Sono due anni che dicono sempre le stesse cose per quanto mi riguarda. Ovvero, che io conoscevo Mifsud e che nel corso di una conferenza tenuta a Bruxelles gli ho presentato la signora Mangiante, che allora lavorava al Parlamento europeo. Dopodiché ho confermato che ho conosciuto Mifsud , il che non mi pare che sia un fatto rilevante, perché conosceva migliaia di persone".  

"Naturalmente - assicura Pittella - l'ho conosciuto nel suo ruolo di presidente dell'università del Mediterraneo: in tale veste ho collaborato con Mifsud. Dopodiché, lo ripeto, dei rapporti tra Mifsud e la Mangiante, ma soprattutto dei rapporti tra Mifsud e il marito Papadopoulos, io non ne so nulla''. ''Capisco che ai fini della cronaca si possa far il mio nome, così come quello delle migliaia di persone che ha conosciuto Mifsud, ma ai fini di questa vicenda non so nulla, perché io non so assolutamente nulla del presunto Russiagate. Tranne quello che leggo sui giornali, non so nulla e non c'entro niente", ribadisce il senatore Dem.