A Pitti Immagine con Paoloni flessibilità con stile

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 24 giu. (askanews) - Per Manifattura Paoloni a Pitti Immagine lo stile di vita flessibile, che ha diluito la differenza fra lavoro e tempo libero e ridisegnato l'esigenza di silhouette più rilassate, ha fatto si che si conferisca a tutto, dai capi casual alla sartoria, un atteggiamento facile da indossare senza però disdegnare un ritorno al formale e all'eleganza.

Imperano gli abiti lavati, wash and wear accanto a quelli tinto in capo realizzati sia in popeline di cotone che in cotone lino, ma anche abiti in jersey sia stampati che tinto in filo, tutti realizzati con giacche sfoderate, decostruite e abbinate a volte a "pantalacci"; ovvero la celebrazione dell'easywear. Accanto alla versione più informale dell'eleganza maschile, ritorna invece la voglia del bel vestire; ed ecco che l'abito più elegante può essere sdrammatizzato dall'uso di tessuti misti cotoni lino, materiali dall' aspetto chambray, gessati, tessuti seersucker, resche solaro e galles sfumati.

Le cromie sono panna, celeste, beige, blu con gessati e galles in nuances con gli uniti. La Black Label, capsule dedicata alla soirée e all'occasione, si esprime con abiti e spezzati del guardaroba classico maschile, ma oltre al blu, bianco o nero, si tinge di color biscotto; su tessuti inediti come il lino. La voglia di esplorare località costiere e vivere le proprie vacanze convergono in un senso di nostalgia estiva senza tempo, che è tanto rilevante per i viaggi all'estero quanto per una vacanza nel proprio cortile o nei luoghi vicini. Ed è a questa raccolta di cartoline colorate e gioiose che si ispira la ricerca sulle giacche più formali che sono sfoderate e trattate con ironia, privilegiando sia tessuti materici, che check e gessati con un forte ritorno al colore come i rosa, i salmone, i gialli, i verdi, spesso abbinati tra loro per creare insolite nuance, oppure tagliati con il marrone, i beige e i panna. Immancabili anche blu, sabbia e azzurri su tessuti seeersucker, a righe, oppure su righe bajadeira, quasi a creare un effetto pigiama dove spesso le giacche vengono abbinate a pantaloni con pinces o con coulisse in vita. Anche i quadri che formano galles e check si tingono di note brillanti e particolare attenzione è rivolta alle giacche più svuotate, leggere, con collo a camicia e tasche a toppa.

Tanti i modelli tinti in capo; dalle giacche più tradizionali alle giacche camicia, da quelle giubbino alle field jacket d'ispirazione militare. I tessuti sono misto lino, tessuti morbidi arricchiti da "lyocell", popeline di cotone leggerissimi, fino ai tessuti più strutturati e tinti in filo realizzati con diverse fantasie fra cui un camouflage rivisto e personalizzato. Immancabili le giacche in jersey leggere ma con microstrutture o con disegni floreali jacquard, tinte in filo, e stampate in molteplici declinazioni, su base maglia o su base oxford.

Novità di stagione le proposte in "pelle": dal giubbino easy in suede verde salvia, al classico "motom" in nappa leggera e pregiata. A queste si aggiungono le proposte realizzate in felpa: crewneck e hoodie ma anche uno sweatpant, un bermuda con tasconi, il tutto realizzato nel color panna, con dettagli estremamente soft e mai troppo casual.

I pantaloni prediligono la comodità: vestibilità ampie, pinces profonde, fondi allargati, cargo "baggy", pantalaccio in tela di lana e realizzati in molteplici declinazioni, pantaloni in felpa, tutto assolutamente stretch e dalla vestibilità comfort. A questi si aggiunge un'assoluta novità in casa Paoloni,: il denim. Realizzato in 3 versioni, dal 5 tasche tradizionale, al bull denim con tasche america fino al pantalone con pinces realizzato su denim leggero 8 oz. , ma con un effetto delicato mai troppo "used".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli